Menu sport


Due mesi di tempo per preparare al meglio il primo importante appuntamento post Covid per l’atleta della Spoleto Nuoto Gianluca Andolfi, che dopo il lockdown è tornato ad allenarsi tra Roma e l’Umbria agli ordini dei tecnici Piero Santarelli e Claudio Rossetto.

La Fin ha reso noto il nuovo calendario agonistico e la 57esima edizione del Trofeo Internazionale Sette Colli, valido anche per Campionati Italiani Assoluti si terrà dal 12 al 14 agosto allo Stadio del Nuoto, Roma. La Federazione ha studiato anche una formula per assegnare i titoli dei Campionati Italiani Giovanili, che si disputeranno in gare regionali (la data non è ancora stata resa nota).

I ragazzi della Spoleto Nuoto hanno già ripreso ad allenarsi in autonomia nelle piscine di Terni e Foligno, ma dal 20 giugno, imprevisti permettendo, potranno finalmente ricominciare a lavorare alla piscina di Spoleto agli ordini degli allenatori Piero Santarelli e Daniele Luciani.

Gianluca Andolfi riparte dalla splendida vittoria della Finale B nei 50 farfalla degli Assoluti. A dicembre a Riccione ha fatto segnare il tempo di 24”43 ed è tra i primi 10 atleti italiani. Il talento del nuoto spoletino rimane in corsa anche nei 50 dorso dove ha già conquistato il titolo italiano Juniores e nello stile libero. Andolfi è uno dei favoriti anche per i Giovanili nella categoria Cadetti.

La Spoleto Nuoto però per i Giovanili potrà schierare ben altri sei atleti che avevano strappato il pass per i Criteria, saltati a causa del Covid. Vittoria Tiburzi aveva centrato la qualificazione nei 50 rana Cadetti. Tra le donne Angelica Gori ha strappato il pass nei 50 e 100 sl Ragazzi, mentre Lavinia Cagnoni avrebbe partecipato ai 50 sl Ragazzi. Tra gli uomini Alessio Mancini aveva centrato la qualificazione nei 50 e 100 dorso Juniores, Paolo Persichetti nei 50 e 100 rana e nei 50 sl Juniores. Simon Pietro Pizzoni per la prima volta aveva strappato la qualificazione ai Criteria nel 100 Ragazzi. Un risultato storico per il nuoto spoletino.

Per riprendere lo stato di forma di febbraio ci vorrà tempo e pazienza, ma per il momento l’importante è ripartire con il solito entusiasmo.



Commenti