Menu sport


Ormai mancano solo i dettagli, poi Spoleto potrà godersi un’intensa tre giorni all’insegna del grande sport, dello spettacolo e del divertimento. Da venerdì, infatti, la città del Festival farà da scenario – incantevole e difficilmente ripetibile – per la decima edizione del Trofeo delle Regioni di enduro. Una manifestazione dal grande valore sportivo, ma che gli organizzatori del Moto Club Spoleto hanno voluto trasformare anche in un vero e proprio “happening” che coinvolgerà per tre giorni tutta la città. Prima di tutto, però, la gara,  che domenica assegnerà il titolo di campione italiano – under23 e seniores –  a squadre. La particolarità del Trofeo delle Regioni, infatti, è propria questa: i migliori enduristi azzurri si sfidano divisi in selezioni regionali, con l’obiettivo di portare la propria regione in cima alla classifica. Una prova unica – quella spoletina appunto – con in palio il tricolore. L’Umbria si presenta all’appuntamento in grande spolvero e presenta due formazioni di altissimo livello, con l’obiettivo di puntare al bersaglio grosso sia tra gli under23 che tra i seniores. Gli under23, peraltro, arrivano all’appuntamento del prossimo fine settimana da campioni in carica. Dodici mesi fa i giovani umbri si imposero infatti in Abruzzo. L’obiettivo a Spoleto per loro sarà dunque quello di confermarsi, e per provare l’impresa la formazione per i tre quarti è invariata rispetto al 2011. Tra i senior, invece, l’Umbria non difende il titolo, ma è comunque tra le favorite della competizione insieme, probabilmente, alla Lombardia. Ma, dicevamo, gli organizzatori del Moto Club Spoleto hanno deciso di mettere in piedi un “contorno” alla gara capace di fare quasi invidia alla stessa competizione. Saranno infatti tantissime le persone che arriveranno a Spoleto nel fine settimana, un’occasione troppo ghiotta da lasciarsi scappare per non valorizzare al meglio la città. La conferma arriva da Tony Mori, responsabile di Axiver International, società promotrice del campionato tricolore e iridato di enduro oltre che del Trofeo delle Regioni, che snocciola i numeri: «Arriveranno almeno 250 piloti e 1000 persone in totale – ha detto – per una manifestazione che, nell’arco dei tre giorni, lascerà al territorio circa 150-200mila euro di indotto». Ecco perché il Moto Club Spoleto ha organizzato esibizioni di freestyle e stuntman, oltre a una cena-spettacolo, un’ampia area expo e visite guidate della città. Tutti eventi gratuiti e aperti a chiunque, in maniera che anche i cittadini di Spoleto possano godersi al meglio questi tre giorni.  Si parte venerdì pomeriggio con l’apertura dell’area expo, le prime esibizioni in piazza Garibaldi e poi, la sera, la cena-spettacolo “Donne e motori”. Sabato giornata ricchissima di eventi ed esibizioni con la ciliegina sulla torta – prevista per le ore  16.30 – della sfilata delle delegazioni regionali, precedute dagli sbandieratori di Montefalco. Domenica alle 9.00 il via alla gara vera e propria; solo nel pomeriggio scopriremo chi potrà festeggiare il tricolore. Una tre giorni da non perdere.

 

Ufficio Stampa

Moto Club Spoleto



Commenti