Menu sport


È online solo da venerdì 29 maggio l’avviso pubblico per la realizzazione dei “Centri estivi” destinate a bambini di età superiore  ai 3 anni e agli adolescenti (tutte le info sono disponibili qui >> https://bit.ly/2TQxp30).

Nel rispetto delle “Linee guida” elaborate dal Dipartimento per le politiche della famiglia, le attività andranno svolte prevalentemente in spazi aperti, per far sì che l’esperienza di bambini e  adolescenti si realizzi in un ambiente per sua natura aerato ed in condizioni favorevoli al necessario distanziamento fisico.

A riguardo tutti i soggetti interessati dovranno manifestare il proprio interesse a svolgere l’attività dei Centri estivi inviando al Comune di Spoleto il modulo di domanda entro le ore 14.00 di lunedì 1 giugno 2020, indicando il luogo individuato per lo svolgimento delle attività, la fascia di età cui si intende destinare tale servizio, il numero di bambini che si intende accogliere e il numero degli operatori che si ritiene di incaricare (qualora dovessero pervenire ulteriori istanze dopo il termine sopraindicato saranno comunque accolte e a queste seguirà la medesima procedura prevista dall’avviso).

Abbiamo predisposto un calendario molto serrato per consentire a tutti di partire per tempo, nel totale rispetto delle disposizioni vigenti – ha dichiarato il vicesindaco Beatrice Montioniquest’anno, più che in passato, è quanto mai indispensabile la condivisione tra tutti i soggetti coinvolti, affinché si possa garantire un servizio indispensabile alle famiglie che, in questi ultimi tre mesi, hanno dovuto fare uno sforzo notevole in un momento particolarmente difficile”.

Per quanto riguarda gli spazi dove svolgere le attività, il Comune di Spoleto metterà a disposizione impianti sportivi, verdi attrezzati e edifici scolastici con le aree esterne ed i servizi annessi. Le sedi che verranno richieste, se disponibili, e tenuto conto del numero dei partecipanti e dei target di età, potranno essere assegnate ai soggetti organizzatori in forma di concessione temporanea.

Successivamente alla scadenza del 1° giugno, è in programma per mercoledì 3 una videoconferenza a cui saranno invitati tutti i soggetti che hanno risposto alla manifestazione di interesse, un momento di confronto sulle principali criticità e le modalità di realizzazione più efficaci e più coerenti con le linee guida.

Entro martedì 9 giugno i soggetti interessati dovranno presentare il progetto organizzativo che dovrà essere approvato dal Comune di Spoleto e dalla Usl Umbria 2.



Commenti