Menu sport


Alla vigilia del Campionato, c’era un velato ottimismo per dirigenza e tecniche della Fenice, la consapevolezza di avere una buona squadra che avrebbe consentito una salvezza tranquilla. Nella 1^ giornata di Biella, la squadra si era invece rilevata in effetti un po’ più di una squadra da salvezza tranquilla, il secondo posto ottenuto  apriva scenari ambiziosi, quelli di poter recitare un ruolo da protagonista. Chieti ha confermato che la squadra spoletina può sognare anche qualcosa di più. Il 1° posto conquistato anche se in comproprietà con la Ginnastica Nervianese ha fatto mettere in cascina 25 punti e l’inserimento ai posti d’onore di nuove formazioni rispetto a Biella ha allargato il gup con le squadre inseguitrici. Il punteggio ottenuto in questa seconda giornata, 144,150, ha evidenziato la crescita tecnica delle ginnaste spoletine ma anche quella psicologica, che ha permesso loro di scendere in pedana convinte dei propri mezzi e giustamente motivate alla ricerca del miglior risultato, è così arrivato il 24,050 di Agnese Duranti, risultata la migliore al corpo libero, il 23,475 per Eleonora Nobili alla fune, terzo punteggio di giornata, il 23,125 dell’esordiente aretina Alice Betti. Elegante come sempre Alexandra Piscupescu la migliore alla palla con 25,900, eccellente Anna Scarabottini, quarto punteggio alle clavette con 23,600, ottima anche la prestazione di Andreea Stefanescu al nastro, il suo 24,000 che probabilmente avrebbe meritato di più, consente alla formazione della Fenice di attestarsi a 144,150, che vale il gradino più alto del podio, ma vale, come dicevamo in precedenza 25 punti che sono la cosa più importante, infatti l’inserimento di Cerreto d’Esi al 3° posto e il 4° dell’Ardor Padova fanno scaturire una classifica che dopo due giornate vede la Ginnastica Nervianese a 50 punti, la Fenice Spoleto 47, l’Etruria Prato e la Ginnastica Terranuova a  34, l’Ardor Padova a 32, Cerreto d’Esi e Quartu S. Elena a 26, Ritmica Romana 24, Petrarca Arezzo 16 e Ginnastica Pavese a 14. I 13 punti di vantaggio sono un bottino davvero rilevante che dovrebbero consentire un proseguo di Campionato tranquillo con una possibile storica conclusione. Ricordiamo infatti che le prime due formazioni saranno promosse in A1 e le ultime tre retrocederanno in serie B. Il caso a poi voluto che fosse proprio uno spoletino, il Consigliere Federale Roberto Settimi, delegato dal Presidente a rappresentarlo a premiare le formazioni prime classificate. La 3^ giornata si disputerà a Perugia, il prossimo 17 novembre con inizio alle ore 16.00 organizzata proprio dalla società spoletina in collaborazione con la Ginnastica Fontivegge di Perugia. Si aspetta il pubblico delle grandi occasione oltre per lo spettacolo offerto da ginnaste di assoluto valore mondiale, per tifare la prima squadra umbra che lotta per la promozione nella massima serie. Le tecniche Ivelina Taleva e Laura Bocchini smorzano i facili entusiasmi, ma l’apporto del pubblico potrà davvero dare quell’arma in più che potrebbe essere determinante. (nella foto Andreea Stefanescu e Alexandra Piscopescu)

Classifica dopo la seconda prova.

SOCIETA’

TOTALE

1^

2^

1

G.R. NERVIANESE

50

25

25

2

POL. DIL. LA FENICE

47

22

25

3

S.G. ETRURIA A.S.D.

34

20

14

4

S.G.D. TERRANUOVA

34

18

16

5

S.D.G. ARDOR COOP. SOCIALE

32

14

18

6

G.FABRIANO CERRETO D’ESI A.S.D.

28

8

20

7

A.S.S. RITMICA 2000 A.S.D.

26

16

10

8

A.S.P.G. RITMICA ROMANA

24

12

12

9

S.D.G.F. PETRARCA 1887

16

10

6

10

S.G. PAVESE A.S.D.

14

6

8

 

 



Commenti