Menu sport


Di seguito riportiamo integralmente il comunicato della POlisportiva La Fenice in merito alla precisazione del consigliere con delega allo sport Massimiliano Montesi.

Non vogliamo entrare in una inutile polemica, abbiamo fatto richiesta del campo per dare la possibilità agli arcieri di allenarsi per la stagione agonistica all’aperto, come accade ormai da 15/20 anni. Nel periodo invernale (indoor)  l’attività viene svolta nella Palestra di S. Martino fino al 31 marzo, poi si passava al campo di  S. Giacomo, cosa non accaduta in questa stagione.  Non era per noi importante avere il campo in esclusiva, bastava una assegnazione temporanea, oraria, in attesa del bando e saremmo stati tutti contenti, credo anche gli Arcieri di S. Giacomo a cui si fa rifermento, che forse sono gli Arcieri Due Mondi e gli Arcieri del Bosco Sacro. Il problema è che questo da anni era per gli arcieri che fanno attività Federale (40, 50, 60 metri) l’unico campo a disposizione, a cosa serve questa attesa che crea solo danno agli arcieri e non da benefici a nessuno?

Vogliamo però chiarire una grossa inesattezza che compare nel virgolettato del delegato allo sport, dove dichiara che  La Fenice occupa gli spazi senza alcun titolo. La Fenice NON utilizza attualmente alcuno spazio comunale per la specialità del tiro con l’arco come si vorrebbe far intendere. Si sta creando un problema che poteva tranquillamente essere superato.

In un passato, probabilmente lontano, fu fatta una assegnazione agli Arcieri Spoletini diventati poi Sez. Arco della Polisportiva Dilettantistica La Fenice, tanto che lo scomparso Tino Baldovin, risultava essere il referente per il Comune di Spoleto, del campo di tiro con l’arco, qualora durante l’estate ci fossero stati turisti che ne volevano usufruire, come risultava dalle cartine turistiche che venivano distribuite.

La nostra speranza è che il problema venga risolto il prima possibile, perché aspettare il bando e il suo esito, priverebbe ancora giorni e giorni di allenamento, la soluzione è a portata di mano.

 



Commenti