Menu sport


di Stefano Gobbi – Il cuore oltre l’ostacolo ma qui più che di cuore oltre l’ostacolo si può benissimo parlare di ‘roba da infarto’ e via con i luoghi comuni cardiologici.

Al Capitini alla fine del primo tempo gli spettatori di casa sono rassegnati ad una probabile sconfitta. Invece? La Ducato dopo 6 minuti raggiunge il pari su rigore col sempre presente Allegrini (superlativo fuori ruolo a sinistra) dopo avere accorciato le distanze con Silvestrini che corre a perdifiato per oltre i 90 minuti con una riserva di ossigeno infinita.

Sei minuti intensi, e spettatori preoccupati perché al triplice fischio mancano ancora 39’ minuti troppi per cuori in sofferenza ed in uno sport che ci ha abituato come (in tempi più ristretti) può succedere tutto ed il suo contrario.

Come va a finire? Dopo un secondo tempo con azioni dall’una all’altra parte iniziano ad uscire i protagonisti di questo pareggio insperato. Prima Scarabottini, poi Ammenti, quindi Pontani ed infine Silvestrini. Poi, per non farsi mancare nulla anche l’espulsione dalla panchina di Gagliardi per qualche protesta un po’ sopra le righe (poca roba) poi al 44’ e 50 secondi appena entrato da 1 minuto si accende una Stella (Stefano) che riceve sulla destra, infila il diretto avversario, va sul fondo crossa teso e basso un pallone d’oro che Calà Lesina, entrato da 180 secondi mette in rete per un gol da raccontare ai propri nipoti.

Incredibile! Abbiamo tutti rischiato l’infarto per questo ‘manipolo’ di ragazzi che scherzando con i cuori altrui, ha creduto nella rimonta e l’ha completata cambiando metà squadra nel finale di gara. E poi il calcio non è lo sport più strano del mondo? Mentre Calà Lesina impazziva di felicità per il gol da 3 punti, il Castel del Piano si interrogava e cercava di scoprire dove avesse fatto gli errori gravi che la condannavano ad una sconfitta (e qui siamo d’accordo) immeritata. Nessun errore. Questo però è il calcio: a lungo andare i migliori vengono premiati mentre gli episodi possono essere conditi di pazzia allo stato puro.

I GOL: al 10’ una punizione di Biscotti sull’out di sinistra 35 metri dalla porta è a palombella. Falessi sorpreso avanzato tocca ma non evita la rete. Azione simile il raddoppio al 17’. Batte Biscotti stavolta teso, in area, salta Talarico che tocca appena e batte Falessi. Ducato ko. Nel 2° tempo dopo 47 secondi palla a Pontani che tira da sinistra. Bugiantella non trattiene e Silvestrini da metri zero mette in rete. Il pareggio al 6’ su un generoso rigore per fallo di Barluzzi su Allegrini. Lo stesso giocatore trasforma (vedi foto) il penalty. Poi il finale ma è roba da ‘infarto’ e lo consegniamo ai nostri posteri.

DUCATO – CASTEL DEL PIANO 3-2 (0-2) – angoli 1-1 (1-0) – recuperi: 0’ e 4’

DUCATO: Falessi; Ceppi, Toppo; Allegrini, Scarabottini (16’st Ciamarra), Chiaretti; Pontani (41’st Calà Lesina), Porcedda (27’st Zaffuto), Tardocchi, Ammenti (32’st Joshua Stella), Silvestrini (43’st Stefano Stella). A disp.: Nemmi, Bradley. All. Flavio Gagliardi

CASTEL DEL PIANO: Bugiantella; Cornicchia, Barluzzi; Rosi, Biscotti, De Olivera, Vincenzini (38’pt Collicelli), Cardarelli (38’st Gragnani), Talarico, Sisti, Gentili. A disp.: Baroni, Bobo, Raham Hassan, Mohamed Hassan. All.: Roberto Gnagnetti

ARBITRO: Giovanni Roani di Foligno

RETI: 10’pt Biscotti (CP), 17’pt Talarico (CP), 1’st Silvestrini (D), 6’st (rig) Allegrini (D), 45’st Calà Lesina (D)

NOTE – Espulso 36’st il tecnico Gagliardi (D) – Ammoniti: Toppo, Tardocchi, Ammenti, Calà Lesina

 

clitunno-ducato 3-2 rigore di Allegrini


Commenti


Contatti

Redazione: info@spoletosport.it

Telefono: 347 2412179

Spoletosport su Facebook

Editore

Associazione Anteprima

Via Nursina, 32 - 06049 Spoleto (PG)

P.IVA 02616290546

Farmacia di turno & Meteo

Farmacia di turno: Farmacia AmiciPiazza Giuseppe Garibaldi, 3 - 06049 Spoleto (PG)

[ywsc]