Menu sport


Sulla decisione dell’amministrazione comunale di procedere con un bando pubblico per affidare la gestione del bocciodromo del parco Chico Mendez è intervenuto il Maestro di Pugilato Gianni Burli che da dieci mesi senza palestra ha presentato al Comune un progetto per gestire proprio il bocciodromo.

“LA INSENSIBILITA’ della Amministrazione comunale di Spoleto nega il bocciodromo del Chico Mendez alla Boxe Spoleto! La storia, i risultati, le vittorie riportate in tutto il mondo, l’ aver permesso anche ai meno fortunati di noi di avvicinarsi alla nobile arte del pugilato, non sono contati niente per avere le concessione di un locale da adibire a palestra. Nemmeno lo stare da dieci mesi senza un luogo idoneo per la effettuazione degli allenamenti, nonostante l’ aver prodotto un progetto ” genti e generazioni” mirato, oltre alla pratica di piu’ discipline sportive, anche alla rivitalizzazione di un’ area cittadina persa a se stessa, e’ bastato per avere la disponibilita’, NON GRATUITA, di quella struttura. Questa storica Associazione sportiva, definita come ” Societa’ di Inteteresse Nazionale, che non fa del lucro la sua attivita’ primaria, dovra’ partecipare ad un bando al quale potranno partecipare altre associazioni. Noi chiedevamo un luogo per continuare quella pratica sportiva che ha portato il nome della citta’ di Spoleto, sulle piu’ alte vette della comunicazione. Ancora una volta CHI PIU’ HA, VINCERA! Grazie cari amministratori spoletini.”



Commenti