Menu sport


In riferimento alla disciplina sportiva della “ chessboxe” che come noto ha già portato in Italia un Campionato d’Europa con il peso massimo Gianluca Sirci, il presente comunicato stampa per significare un importantissimo avvenimento. La Chess Boxing è nata all’inizio solo come un’invenzione di un “grande” del fumetto francese, Enki Bilal, che una ventina d’anni fa, nella graphic novel Freddo Equatore, aveva immaginato una competizione in cui gli sfidanti alternavano combattimenti di scacchi a incontri davanti alla scacchiera. Ispirandosi a quest’opera, nel 2003 l’artista olandese Lepe Rubingh ha ideato questa  disciplina sportiva che nei Paesi del Nord ed Est Europa è in via di grande ascesa e annovera nel suo ranking, ancora ovviamente limitato nel numero, grandi campioni e maestri di scacchi che sono anche ottimi pugili sia dilettanti che professionisti. “Chessboxe” così si chiama questo connubio di due attività solo apparentemente contraddittorie tra di loro. Sia il pugilato che gli scacchi hanno in comune tante e significative sfaccettature. La strategia di un combattimento di boxe è pari a quella che un giocatore di scacchi deve mettere in essere durante la sua partita.  Lo sforzo psicofisico che viene richiesto ai due contendenti è estremamente elevato in quanto le due discipline  spingono gli atleti al loro limite, sia sul piano fisico che su quello mentale e quando, al suono del gong che decreta la fine del round di pugilato, dopo essersi sfilati i guantoni, ci si accinge a sedersi davanti alla scacchiera, lo sforzo psicologico che serve per tornare a parlare di scacchi, che necessita per addentrarsi nuovamente nella strategia delle varie “ mosse” è davvero tanto. Tale disciplina sta crescendo nel panorama mondiale a tal punto che aderiscono già  alla  Word Chess Boxing Organizzation, numerose Federazioni nazionali e Club di ogni parte del pianeta. Tra qualche giorno perciò, ed è questa la grande notizia, oltre alla Chess Boxe Organizzation India, German Chess Boxe Organizzation, alla Siberian Chess Boxe Organizzation, Los Angeles Chess Boxing Club, e ad altre Federazioni Nazionali, nascerà anche, come si evince dal logo in calce, la “FEDERAZIONE ITALIANA SCACCHI PUGILATO”, usando termini prettamente italiani. Già da qualche tempo nei comunicati che in precedenza abbiamo avuto il piacere di spedire, avevamo indicato come prossima la fondazione di una Federazione tutta Italiana, ma si sa che le cose belle ed importanti hanno una lunga gestazione. Così, grazie alla passione di alcuni volenterosi appassionati sia di scacchi che di pugilato ed naturalmente anche di Chess Boxe, la prossima settimana prenderà concretezza questa che fino a qualche tempo fa era solo una grande aspirazione. Unitamente a questa pietra miliare nella diffusione e nella crescita di tutto il movimento sportivo di questa disciplina, vedrà la luce una interessante rivista bimestrale: “Scacchi, Pugilato, Qualcos’altro e Rugby”. Sarà una rivista a colori di 64 pagine dedicata agli sport di: scacchi, pugilato, rugby, scacchi-pugilato ed altro ancora. Sarà la prima rivista al mondo che dedica uno spazio fisso agli scacchi-pugilato, come anche é la prima che raduna questi sport minori in una sola testata. Il Direttore Responsabile é Claudio Micalizio. A breve daremo ulteriori e più dettagliate notizie sull’evento.

                                                                               Maestro Gianni Burli



Commenti