Menu sport


(s.g.) – Non ci sta la Polizia Penitenziaria ad essere dipinta come incapace a gestire le norme regolamentari “si è vero abbiamo fatto giocare Cristiano Gobbi, che era squalificato, negli ultimi 6 minuti a risultato acquisito, non ci siamo accorti dell’errore, non abbiamo voluto fare i furbi , così dichiara Fabrizio Santarelli allenatore della Polizia Penitenziaria e così continua,il ragazzo veniva da un periodo di salute complicato e siccome nell’ultima settimana aveva partecipato a tutti gli allenamenti gli ho dato la soddisfazione di giocare. Il risultato era già acquisito e Cristiano non ha inciso sugli esiti della gara anche se questa considerazione non è esimente dalle nostre colpe. Nel momento in cui è entrato abbiamo sentito un urlo come se fosse stato segnato un gol. Mi domando ma già immaginavano l’errore”?

Il tecnico poi prosegue: “Certamente la GE ha tutti i diritti di proporre reclamo per posizione irregolare di Cristiano Gobbi. Sicuramente il Giudice Sportivo darà loro ragione e noi perderemo la partita e saremo squalificati dal torneo e la GE passerà il turno. Che dire? La loro vittoria è giusta, abbiamo sbagliato noi” e così conclude Fabrizio Santarelli “ho un solo rammarico. Credo fortissimamente in questo calcio di Seconda Categoria e credo come più volte dichiarato dai Dirigenti e dalla Presidente della nostra Società, che abbiamo il dovere prima di vincere i campionati di permettere ai ragazzi del territorio di fare sport. È per questo che l’anno scorso nella stessa partita di Coppa con la GE non abbiamo proposto reclamo al Giudice Sportivo in quanto nelle fila della GE giocava un giocatore squalificato (Partenzi). Quella partita la pareggiammo ma dissi ai miei giocatori e all’allenatore avversario che accettavamo il risultato del campo e non ci interessava fare alcun reclamo”.

 



Commenti