Menu sport


(stefano gobbi) – La Clitunno vince una partita difficile contro un avversario ben quadrato, deciso e cattivo il giusto che forse si specchia troppo nel proprio bel gioco e concretizza poco nei 16 metri finali. In una partita difficile, contro un’avversario intenzionato a rientrare nel giro play-off, la Clitunno ha fatto una delle migliori gare della stagione. Ben corta tra i reparti sapientemente registrata da un duo come Giuseppe e Lorenzo Cavadenti, i bianco azzurri hanno contenuto gli avversari rischiando il minimo sindacale e ripartendo con rapidità verso la porta avversaria. A dire il verò un pizzico di fortuna c’è voluta ma quella (la fortuna) sta bene solo se poi la si merita.

Dopo app180 secondi di gioco, Bucciarelli tocca con la mano (staccata dal corpo) un cross da corta distanza. Per Petronio è rigore che batte malissimo (centrale) Levato. Lazzarini respinge la sfera centralmente. Levato prova a ribadire in gol ma interviene Locci che spinto dallo stesso Levato colpisce male la palla che coglie una clamorosa traversa. Passato il pericolo la Clitunno si riorganizza. La partita diventa divertente con rapidi capovolgimenti di fronte. Poche però le conclusioni pericolose. Ritmi vertiginosi. Alla mezz’ora Stella in posizione di regista serve a sinistra Campana che arriva a metà del lato corto dell’area e crossa teso per Giuseppe Cavadenti bravo di testa ad indovinare l’angolo alto opposto. Dopo 240 secondi la Clitunno raddoppia. Punizione dal limite. Rosi finta la battuta e il piede magico destro di Lorenzo Cavadenti mette la palla nell’angolo alto sinistro proprio dietro la barriera. Partita chiusa? Per altri si ma non per il Cerqueto che anche nel secondo tempo prova senza successo a riaprire la gara. Un super Lazzarini dice di no a tutto e allora chi segna ancora è la Clitunno ma stavolta con la complicità di Santini. Al 32′ della seconda parte di gara un cross da sinistra è schiacciato di testa da Bucciarelli. Il rimbalzo inganna il portiere ospite e la palla s’infila in rete sotto la traversa. Partita finita, la Vis continua a volare ma anche la Clitunno c’è e vuol dire la sua nella lotta per il vertice.

CLITUNNO – CERQUETO 3-0 (2-0) – angoli 4-4 (2-2) – recuperi: 4’ e 6

CLITUNNO: Lazzarini; Rosi (40’st F. Proietti), Campana; Lorenzo Cavadenti, Bucciarelli, Locci; Rossi (46’st Pacilio), Paci, Candelori (18’st Capoccia), Giuseppe Cavadenti, Stella (35’st Arcangeli). A disp.: Mariani, Argentati, Mesca, Filippo Cavadenti, Boraschini. All. Fabrizio Giusti

CERQUETO: Santini; Bianconi, Parlanti; Timpanella, Vagnarella, Commodi; Chioccolini (6’st Retini), Marchi, Betti, Pecci (32’st Brunelli), Levato (40’st Pirone). A disp.: Gazzella, Santini, Nuti, Scassellati, Vannozzi, Ciarafischi. All.: Daniele Brunetti

ARBITRO: Lorenzo Petronio di Terni

RETI: 30’pt G. Cavadenti, 36’pt L. Cavadenti, 32’st Bucciarelli

NOTE – ammoniti: Bucciarelli, Stella, Rosi, Betti, Commodi, Vagnarelli



Commenti