Menu sport


Gli arcieri della Fenice sono da quasi un mese senza campo da tiro, alla Fenice infatti dopo tantissimi anni non è stato rinnovata la gestione del campo di S. Giacomo, e neanche data la possibilità di allenarsi con utilizzo per fasce orarie. Questa decisione, che sembra più un braccio di ferro fra il delegato allo sport e lo stesso ufficio, è davvero imbarazzante, e va a solo discapito degli atleti, ma gli arcieri sono stati superiori a qualsiasi problema, in questo fine settimana, infatti, impegnati ad Arezzo e Perugia, hanno colto ottimi risultati.

Nel Città di Arezzo, specialità 50 metri Round Compound, Gianluca Ottaviani si è imposto nella gara senior con punti 663, precedendo Lorenzo Lupi, per lui 660 punti, mentre sul terzo gradino del podio è giunto Valerio Candido degli Arcieri Civitanova con punti 657.

Dopo questa gara sono stati effettuati gli Assoluti ad eliminazione diretta, Ottaviani ha battuto al primo turno Loris Rubechini per 128 a 87, poi Francesco Mencarini per 136 a 134, in semifinale ha superato Stefano Rocchini per 139 a 135 ed ha ceduto solo in finale per 117 a 114 a Lorenzo Lupi degli Arcieri Balla coi Lupi, conquistando comunque uno splendido argento.

A Perugia invece, nel 900 round Augusta Perusia, con tiri a 40, 50 e 60 metri, gara in solitario per Giorgio Maria Neri nella specialità Olimpico junior con punti 668, ottima prova di Salvatore Maione, terzo fra i senior nella specialità compound con punti 837, con la migliore prestazione sui 60 metri. In campo femminile primo posto fra le senior compound per Simona Cambi che ha totalizzato punti 795, seconda piazza invece per Anna Maria Bevilacqua nel Master femminile con arco nudo, 589 il punteggio realizzato.

Nella prossima settimana si spera che gli arcieri possano tornare ad allenarsi su quello che per anni è stato il loro campo da tiro per poter affrontare al meglio il proseguo della stagione.

 



Gallery


Commenti