Menu sport


Soffre tanto la Picchi ma alla fine riesce a battere l’Orvieto penultimo in classifica col risultato di 2-1. In goal per le spoletine la solita Lupi che pareggia il momentaneo vantaggio delle orvietane e poi a pochi minuti dalla fine c’è il goal-vittoria della brava Checchè.

Come detto soffre più del previsto la Picchi per battere la giovanissima formazione orvietana, squadra ben messa in campo che pratica un bellissimo calcio infatti sul lato pienamente estetico molto meglio della Picchi, che però seppur con azioni individuali prende due traverse un palo e un paio di occasioni divorate per poco. Si accende a tratti la squadra di Mister Falchetti sempre trascinata dal capitano Lupi e da una grande Federiconi che ha disputato una bella partita. Anche Morlupo si è data da fare però è chiaro che fisicamente ancora non regge il passo. L’assenza di Rancani giocatrice unica nel suo ruolo sinceramente si fa sentire però è un po’ tutto il complesso che tarda a crescere e creare gioco. C’è comunque da dire che c’è anche tanta  sfortuna basterebbe una piccola scintilla per ricreare entusiasmo e dare ancora maggior convinzione a questa squadra, per ultimo ha fatto il suo esordio in campionato Nevi disputando l’ultima mezz’ora molto bene.

Sulla partita ci dice qualcosa Cattarulla
“Stiamo vivendo un attimo un po’ particolare siamo fuori dalla coppa e facciamo fatica in campionato.Nel calcio ci sono questi momenti magari l’anno passato tutti i pali e traverse che prendevamo questo anno andavano in porta e ti svoltavano la stagione. Magari inconsciamente questa squadra si può sentire appagata dei risultati dello scorso anno. Non so, quello che posso dire è che in campo queste ragazze danno anche l’anima, a volte arruffano, però la grinta non manca anche se a volte si nota un po’ di scoramento. Quello che ho notato domenica la squadra orvietana mi è apparsa più fresca più pimpante e meglio organizzata a livello di gioco corale però sinceramente ogni partita pali traverse miracoli dei portieri avversari. La fortuna bisogna cercarsela e non deve essere un alibi, quindi lavoro, lavoro e ancora lavoro che prima o poi la stagione svolta. Conosco benissimo queste ragazze e sono sicuro che prima o poi verranno fuori ,ultima cosa sono felice del debutto di Nevi una ragazza in cui credo tantissimo, può essere molto utile”.



Commenti