Menu sport


(stefano gobbi) – Colpo grosso della Ducato. Con una partita ritrova il bomber che le mancava ed in classifica mette tra se ed i play out l’Ellera, il Massa Martana e l’Assisi Subasio e avvicina Narnese e Orvietana. Ovviamente nessun traguardo è stato raggiunto e la strada verso la salvezza è ancora irta di ostacoli ma se la squadra agli stimoli risponde in questa maniera autoritaria c’è da ben sperare per il futuro.

Di Castel del Piano raccontiamo l’esplosione di Mikele Kola fino ad ora solo lavoratore oscuro per la squadra. Da oggi insieme a Tomassoni, Mikele si riappropria del titolo di bomber della squadra. Segna due reti e manda in paradiso la Ducato aiutato da Piantoni (uno che di gol ne fa pochi tutti però importanti) e da un Cavitolo rapinatore d’area di rigore che riesce ad uccellare due esperti come Taccucci e Cocchini. È ritornata la Ducato cuore e sostanza pronta a vendere l’anima pur di raggiungere l’obiettivo. Oggi quando si è fatto male Ammenti, il centrocampo spoletino si è trovato senza più forza. Qui la squadra si è ricompattata e con opportuni movimenti tattici, la mediana dopo un breve sbandamento, è ritornata ad essere il cervello per l’attacco e il filtro per la difesa.

I gol: al 30’ cross da sinistra di Cavitolo, Tomassoni sul secondo palo rimette al centro dell’area di porta dove irrompe Kola che mette di testa in rete. Al 35’ è bello lo scambio Kola, Tomassoni, Cavitolo e ancora Kola. La punta di esterno sinistro con un pallonetto beffa Cocchini. Il 3-0 al 44’ su angolo la palla arriva sul secondo palo dov’è appostato Piantoni che segna il 3-0. Sessanta secondi dopo su una punizione da centrocampo dei padroni di casa c’è un’incomprensione difensiva e Menichini è bravo a intervenire, superare Carsetti con un pallonetto e mettere in rete a porta vuota.

Partita riaperta? Sembra di si quando al 19’ Scappini sul secondo palo mette di testa in rete il 2-3 ma non è d’accordo Cavitolo che restituisce pan per focaccia agli avversari inserendosi d’autorità su di un passaggio indietro di Taccucci verso Cocchini. L’ex Foligno e Spoleto mette i titoli di coda alla gara.

Domenica al Capitini ci sarà l’Orvietana: il campionato sta per emettere i propri verdetti.

 

CASTEL DEL PIANO – DUCATO 2-4 (1-3)

CASTEL DEL PIANO: Cocchini; Convito (Ortiz de Olivera), Barluzzi; Merkous, Taccucci, Scappini; Sisti (Timbri), Marri, Menichini, Salvucci (Gragnani), Federici. A disp.: Pezzanera, Carciofi, Mezzasoma, Civicchioni, Talarico. All.: Luigi Abenante

DUCATO: Carsetti; Piantoni (Moretti), Sbardellati; Quaglietti, Barbetta, Raspa; Cascianelli (De Palma), Ammenti (Maggiolini), Kola, Tomassoni, Cavitolo. A disp.: Cimarelli, Ferretti, Copponi, Emili, Skana, Toppo. All.: Francesco Raggi

ARBITRO: Matteo Dini di Città di Castello. Assistenti: Michele Massini e Gian Marco Cardinali di Perugia

RETI: 30’pt e 35’pt Kola (D), 44’pt Piantoni (D), 45’pt Menichini (CDP), 19’st Scappini (CDP, 29’st Cavitolo (D)



Commenti