Menu sport


Da Vienna a Spoleto per raccogliere fondi da destinare alle zone terremotate. Faranno il loro ingresso in Umbria oggi lo spoletino Daniele Bartoli e l’amico torinese Simone Morellato, ideatori del progetto Bike To Help. Una sfida con se stessi e per gli altri, partita il 29 giugno da Vienna dove Daniele, giovane laureato di 29 anni, lavora da anni nel settore del marketing online. La passione per il ciclismo lo ha spinto a buttarsi nella pedalata di 1500 km che condurrà nel prossimo weekend lui e Simone, che invece vive a Liverpool, ha 30 anni e lavora come istruttore endurance, alla meta.

Daniele e Simone non si vedevano da tre anni. Hanno scelto di ritrovarsi per avviare la campagna di crowdfunding (è possibile effettuare una donazione a Rete del Dono) mirata a raccogliere fondi utili alla Croce Rossa per le attività nelle zone terremotate. Oltre a garantire un aiuto concreto, l’idea di Daniele e Simone è quella di far sì che non si spengano i riflettori sul sisma di due anni fa perchè nelle zone colpite c’è ancora tanto da fare. Proprio oggi i due appassionati di ciclismo arriveranno ad Assisi dove incontreranno il comitato regionale della Croce Rossa e da domani inizieranno a pedalare nel cuore delle zone colpite dal sisma.

Vienna, Graz, Tolmezzo, Treviso, Padova, Bologna, Ravenna e Senigallia alcune delle mete già raggiunte dai due ragazzi. Per l’occasione Daniele ha scelto di utilizzare la bici del nonno scomparso qualche anno fa. Il progetto è autofinanziato mentre si può effettuare una donazione fino al 31 luglio. Si può seguire l’avventura dei due ragazzi anche sulla pagina facebook Bike To Help.

 

 

 



Commenti