Menu sport


146,9 km in 36h 41’ 03’’, ma il dato che rende la partecipazione alla Ultra-Trail del Monte Bianco una vera e propria impresa è quello relativo al dislivello 9113 m tra salita e discesa. Sono i numeri dello spoletino Andrea Comastri (foto) che al termine dell’edizione 2019 di una della gare più dure al mondo ha chiuso al 581° posto (220° nella categoria 40-49) su circa 2mila partecipanti provenienti da tutto il mondo.

Partenza da Courmayeur mercoledì alle 4 di notte ed arrivo a Chamonix giovedì alle 16, correndo ad una media di 4 km/h. Un impresa vera e propria per lo spoletino che per l’occasione ha difeso i colori dell’Australia ed in particolare del club Squadrun, sfidando la montagna più alta d’Europa.

Solo riuscire a concludere la corsa vale come una vittoria, ma Comastri ha fatto molto di più conquistando anche un più che onorevole piazzamento.

RISULTATI



Commenti