Menu sport


L’Atomika non si ferma più. Espugnata pure Viterbo per la terza vittoria su altrettante gare. I bianconeri, così, restano in vetta alla classifica, aggiungendo un’altra prestazione di rilievo alla collezione. Petrucci dice 34 ma l’intera rotazione dà contributo.

Il primo quarto è di Livera che domina sotto canestro e indica la via. I ragazzi di Peron si mettono subito alla guida, il centrone reatino realizza qui tutti i suoi 12 punti in una gara che poi lo vedrà limitato dai falli. Viterbo però non molla. Aggredisce e corre, sospinto dal bomber Tola che spara 33 punti con 6 bombe. La partita, tuttavia, non resta mai in discussione. L’Atomika tocca il massimo vantaggio sul + 10 e conduce sempre, nel finale di secondo periodo l’unico riaggancio dei padroni di casa, subito respinti indietro. Al riposo è +5 (36-41).

Sotto canestro manca Tini ma i compagni non lo fanno vedere. La partita si fa spigolosa, i falli si susseguono e caricano i giocatori. Anche Di Titta uscirà per raggiunto limite di falli, l’Atomika potrebbe allungare ma ha l’unica pecca di sbagliare troppi liberi. In lunetta invece Viterbo spreca il minimo e al 30′ la partita è ancora aperta (56-61). Petrucci non si ferma, l’Atomika neppure. Anche il quarto periodo così non è in discussione nonostante i tentativi di Viterbo. Alla fine tutti gli uomini mandati in campo da Peron s’iscrivono a referto.

 

VITERBO-ATOMIKA 75-82 (18-24; 18-17; 20-20; 19-21)

Viterbo: Piacentini 6, Lelli 2, Piazzolla 2, Piazzolla S. 6, Tola 33, Rastrelli 7, Bertini 10, Gasparri 9, Cesarini, Ongaro.

Atomika: Petrucci 34, Luzzi M. 4, Luzzi D. 2, Ceccaroni, Bartoli 6, Di Titta 8, Sartini 8, Livera 12, Scarabottini ne, D’Aquilio 8

 



Commenti