Menu sport


La Giromondo vince la battaglia di Passignano. In riva al lago Trasimeno è lotta vera in zona salvezza e i giromondini ne escono con 2 punti pesantissimi, ottenuti con una rimonta perentoria tra terzo e quarto periodo.

Coach Fratini deve rinunciare a Brunori e Venturi ma recupera Pandimiglio. L’inizio è difficile, Passignano approccia meglio e nei primi minuti la Giro non vede il canestro (12-2). I padroni di casa mantengono il pallino, Fratini prova a scuotere i suoi e rosicchia qualche punto. Passignano però riprende e tocca il massimo vantaggio sul + 13, con la Giro che resta sotto anche a inizio terzo periodo. Lì, inizia la risalita che Fratini ottiene con i suoi alzando il livello dell’intensità difensiva. Ponti ha minuti e ripaga con un atteggiamento convinto sotto canestro, Pandimiglio si fa sentire in attacco e stampa il sesso High a 25, a cavallo tra terzo e quarto periodo arriva l’aggancio. Adesso incidono tutti, la Giro passa al comando e non molla la presa nonostante i tentativi avversari. Dopo i 48 del primo tempo, sono solo 27 i punti concessi nella ripresa, l’attacco invece valica per la prima volta quota 80. Si lotta fino alla fine, la Giromondo fa valere la freschezza dell’intera rotazione e torna a casa con la seconda vittoria consecutiva.

 

PASSIGNANO-GIROMONDO 75-81 (28-17; 20-20; 11-20;16-24)  

Giromondo: Valli 7, Cavaliere 2, Ponti, Pintore, Magni 6, Nuri 6, Vantaggioli 3, Longhi 3, Ofosu 14, Pandimiglio 25, Navarra 13, Centonze 2



Commenti