Menu sport


DUCATO SPOLETO – TIFERNO 1919  2-2 (7-8 dopo i calci di rigore)

DUCATO SPOLETO: Carsetti; Skana, Pazzogna; Quaglietti (1’st Donnola), Romani (1’st Callegari), Raspa (14’st Cavitolo); Ammenti, Piantoni, Kola, Tomassoni, A. Moretti (1’st Cardarelli). A disp.: Desideri, Zeppadoro, Sabatini, Emili, Msahel. All.: Ezio Brevi

TIFERNO 1919: Vaccarecci; Mancini (3’pts Orlandi), Mariucci; Morvidoni (47’st Grilli), Cangi, Eramo; Bruschi, Bianchi (31’st Della Rina), Lentini (21’st Alagia), Bartoccini, Lavano. A disp.: Palazzoli, Piombini, R. Moretti, Mercuri, Sbardella. All.: Massimiliano Santececca

ARBITRO: Leonardo Leorsini di Terni. Assistenti: Gian Marco Cardinali di Perugia e Elia Costantini di Foligno

RETI: 26’pt Bianchi (T), 41’pt Morvidoni (T), 44’pt Skana (D), 49’st Piantoni (D)

NOTE – espulso 12’pts Eramo (doppia ammonizione) – Ammoniti: Piantoni, Eramo e i due tecnici: Santececca e Brevi

I rigori– Bartoccini (Tiferno) Gol; Tomassoni (Ducato) Gol; Bruschi (Tiferno) Gol; Piantoni (Ducato) Gol; Alagia (Tiferno) Gol; Cavitolo (Ducato) Gol; Della Rina (Tiferno) Parato; Kola (Ducato) Gol; Mariucci (Tiferno) Gol; Cardarelli (Ducato) Parato; Lavano (Tiferno) Gol; Donnola (Ducato) Gol; Orlandi (Tiferno) Fuori; Pazzogna (Tiferno) Parato; Vaccarecci (Tiferno) Gol; Ammenti (Ducato) Fuori

(stefano gobbi)

La Ducato Spoleto perde la Coppa Italia di Eccellenza dopo avere recuperato il risultato da 2-0 al 2-2 nei tempi regolamentari, avere giocato in superiorità numerica i due ‘extra-time’ e gettato al vento due ‘match-ball’ sui calci di rigori.

Signori questo è il calcio. Piaccia o no molte volte questo sport regala vittorie in modo strano anche a chi merita per avere giocato meglio dell’avversario.

La Tiferno ha giocato meglio (ma più imprecisa nei 16 metri) nell’arco dei 120 minuti di gara. La Ducato è riuscita nel secondo tempo a prevalere e nella restante parte di gara ha respinto le folate avversarie con ordine.

Poi la squadra di Brevi ha perso smalto e non è riuscita ad approfittare della superiorità numerica nei tempi supplementari.

Alla lotteria dei rigori Cardarelli e Pazzogna sbagliano i match-ball e Ammenti non pareggia il gol di Vaccarecci.

Bella partita se non sul piano tecnico di sicuro sotto l’aspetto emotivo. Una gara combattuta e che ha divertito il numeroso pubblico presente.

Passa la Tiferno al 26’pt va via sulla sinistra Bartoccini e crossa in area. Si accende una mischia al limite e la palla arriva a Bianchi che controlla e fulmina Carsetti nell’angolo basso destro. Il raddoppio al 41’pt: angolo per la Tiferno, palla in area a Morvidoni che segna.

Giallo nel gol del 2-1 della Ducato al 44’pt: batti e ribatti in area colpo di testa di Piantoni e palla a Skana che batte a rete. Palla sul palo e tra le braccia di Vaccarecci. Per l’Assistente Costantini è gol e l’arbitro convalida. Proteste della Tiferno. Nel secondo tempo la Ducato si fa più intraprendente e pareggia al 49’: cross da sinistra e Piantoni sul secondo palo, di destro mette in rete. Proteste Tiferno per un fallo su Bartoccini in area.

Non succede nulla nei due supplementari e la lotteria dei rigori premia la Tiferno



Commenti