Menu sport


Anche se con un po’ di ritardo eccoci qua con il classico appuntamento settimanale del Chi sale e chi scende. Settimana ricca di belle soddisfazioni per lo sport spoletino con risultati sorprendenti e tanti giovani in evidenza. Al primo posto della nostra speciale classifica settimanale non poteva che esserci la Giromondo dei 4 moschettieri Reali, Cappelletti, Polinori e Bernelli che domenica ha praticamente fatto il miracolo andando a vincere contro Matelica, seconda della classe. Un risultato che non arriva a caso per i ragazzi del tecnico Bernelli ma che è frutto del buon lavoro fatto in palestra e del grande gruppo che si è creato in poco più di un anno. Chi era presente al PalaRota ha parlato di fantabasket con gli spoletini che hanno disputato una gara perfetta sotto ogni aspetto. Su tutti però Campana che ha realizzato ben 26 punti, dimostrando di aver fatto ormai passi da gigante e di poter ambire a categorie superiori. La vittoria è stata però una vittoria di gruppo con le ottime prove dei fratelli Luzi, di Tardocchi, Sartini, Ceccaroni, Neri e Sordini. Per la Giromondo è la vittoria n° 7 che per il momento vale i play off. Possiamo dirlo: La Giromondo è una vera fucina di talenti… Nota di colore: un noto dirigente ha imposto il biglietto ad un noto giornalista… Al 2° posto della nostra speciale classifica si piazza la Granfruttato Monini dei tecnici Restani e Gori che al giro di boa del girone B del campionato di I divisione femminile di pallavolo mantiene la vetta con 39 punti, imbattuta con 13 vittorie su altrettante partite. Tutto gira a perfezione e le ragazze ambiscono a battere ogni record. Sale questa settimana anche la Classico di Tardioli che supera in soli 3 set la 2 della classe, Libertas, e si porta in piena zona play off. In casa Monini sale anche la serie C che si impone anche nel derby di ritorno contro la Italchimici degli ex, guidata dal tecnico Farinelli. Sul 3à gradino del podio però questa settimana salgono i Giovanissimi del Ducato di mister Orsini che, con la vittoria di domenica scorsa, mantengono la vetta della classifica e attendono con ansia la partitissima contro il Campitello. In casa Ducato però la vera rivelazione è il giovane Alleori, autore domenica di una bella doppietta che ha restituito il sorriso alla squadra di mister Bronzi. Il giovane bomber classe 1996 ha già segnato 6 reti in 10 gare disputate e su di lui ci sono già gli occhi di diverse società. Non da meno il giovane difensore dello Spoleto Falchi che domenica, all’esordio in serie D, ha sfoderato una prova maiuscola, dimostrando di essere un giovane più che promettente. La bella prova di Falchi ha visto comunque una prestazione più che sufficiente di tutta la squadra di mister Brevi. A proposito di mister Brevi… Alcune voci insistenti lo davano addirittura per partente, direzione nord Italia. Noi lo abbiamo interpellato sulla questione e ci ha rassicurato. “Mi trovo bene qui, quest’anno l’ambiente è buono e con la società abbiamo intrapreso la strada giusta che ci ha portato a far crescere molti giovani.” Se lo Spoleto sale la Clitunno scende. I ragazzi di Proietti Bovi, nonostante il rientro di Antonini, hanno subito la seconda sconfitta consecutiva. Ora è importante uscire dal brutto momento se si vuole pensare ancora alla promozione. In I categoria vola alle stelle lo Strettura di Antinucci. Una stagione così rimarrà negli annali. Inciampa invece la 4 Castelli di Ricci ma i play off sono li. In seconda frena ancora la Bacigalupo di Mollaioli, mentre accelera la M8 di Gagliardi che manda in profonda crisi l’Atletico di Di Tanna.



Commenti