Menu sport


Dal 18 maggio anche in Umbria riaprono i centri sportivi che svolgono attività all’aperto. Manca solo la firma della Presidente della Regione Donatella Tesei, che arriverà solo dopo la pubblicazione del nuovo Dpcm, ma l’ordinanza per la riapertura di numerose attività tra cui anche i centri sportivi che praticano l’attività all’aperto è pronta.

A comunicarlo è la Regione Umbria con una nota sul sito ufficiale. Imprevisti permettendo, si sblocca quindi la situazione di impasse relativa ai 56 circoli tennis umbri, che già dal 27 aprile, attraverso il Presidente della Fit regionale Roberto Carraresi, chiedevano di poter riprendere le attività sportive come avvenuto dopo il 4 maggio in altre regioni, grazie ad apposite ordinanze in deroga alle disposizioni governative, che prevedono la chiusura dei centri sportivi almeno fino al 18 maggio.

Il nuovo DPCM dovrebbe prevedere la possibilità, per i Presidenti di Regione, di implementare le riaperture delle varie attività in base alla situazione dei contagi sul territorio regionale e quindi, se il Governo manterrà chiusi i centri sportivi almeno fino al 25 maggio, sarà la Regione ad autorizzare la riapertura già dal 18. Naturalmente per riaprire i circoli tennis, ma anche tutti gli altri centri sportivi che svolgono attività all’aperto sarà obbligastorio rispettare i protocolli sanitari per evitare ogni possibilità di contagio.

I circoli Montarello a Spoleto e 2 Valli di Scheggino già da oltre una settimana si sono adeguati alle disposizioni sanitarie e sono pronti a ripartire.



Commenti