Menu sport


Gioco e vittoria ritrovati in una sola serata. Deve partire dal match di domenica scorsa vinto su Leverano la riscossa della Monini Marconi, che ha messo in mostra evidenti progressi rispetto a quanto visto nelle ultime uscite. Innanzitutto, sulla continuità di rendimento. Tre set giocati dall’inizio alla fine con le marce alte, solo le briciole lasciate agli avversari. Sugli scudi il regista Francesco Zoppellari che ha distribuito il gioco in maniera impeccabile e si è portato a casa la bottiglia di olio Monini riservata al migliore in campo.

“E’ stata una vittoria fondamentale per la classifica e per l’entusiasmo che ci può dare – ha detto intervistato a fine gara -. Noi per primi ci rendiamo conto di aver giocato male nell’ultimo periodo, ma in palestra non è mai venuta meno la voglia di allenarci e di fare del nostro meglio. Oggi più che mai, dopo una vittoria così importante, dobbiamo continuare a lavorare tanto e parlare poco perché è questa l’unica medicina per uscire definitivamente dal momento difficile”.

I numeri del match evidenziano la supremazia della Monini Marconi sulla BCC Leverano, che ha fatto meglio degli oleari solo in ricezione. L’attacco dei padroni di casa ha messo a terra il 51% dei palloni giocati contro il 37% avversario, 3 a 1 il conto degli ace (per la cronaca, quelli della Monini portano tutti la firma di Zamagni) e 9 a 1 quello dei muri, con lo stesso Zoppellari a guidare la speciale classifica con 3 block. L’unico in doppia cifra tra i padroni di casa risulta Willy Padura Diaz con 15 punti, seguono Rosso, Mariano, Zamagni e Aguenier tutti a quota 8.

In una gara con pochi momenti davvero palpitanti, ad accendere il pubblico del Palarota è stato l’ingresso, sul 24-16 del terzo set, del giovanissimo Marco Stambuco (classe 2006), a referto per l’indisponibilità di Katalan. Il palleggiatore delle Under 13, 14 e 16 è andato in battuta senza alcun timore, chiedendo perfino a coach Monti dove dovesse indirizzare il servizio. Dal suo jump flot è iniziata l’azione che ha chiuso il match e ovviamente gli appalusi della tribuna e dei ragazzi in campo sono stati tutti per lui.

“Faccio i complimenti a Marco Stambuco per il grande coraggio che ha dimostrato a soli 12 anni – ha dichiarato Luca Monti – e in generale a tutta la squadra perché finalmente abbiamo vinto senza patemi. Il punteggio è bello rotondo e questa è una bella soddisfazione, anche se sappiamo di avere tanta strada da fare ancora di fronte a noi. Però una risposta così, dopo una settimana che parliamo e ci confrontiamo in continuazione, è un buon segnale per il prosieguo del campionato”.

Campionato che proporrà domenica prossima un nuovo impegno casalingo per la Monini Marconi, che ospiterà al Palarota la Conad Lamezia. In classifica gli oleari sono terzi a pari punti con Reggio Emilia, ma sostanzialmente quarti perché gli emiliani hanno conquistato un maggior numero di vittorie. Le prossime tre gare (Lamezia, Santa Croce in trasferta e Potenza Picena di nuovo in casa) delineeranno le quattro qualificate ai quarti di finale di Coppa Italia.

 

 



Commenti