Menu sport


Vittoria doveva essere e vittoria è stata. Una grandissima Monini in gara 3 dei quarti di finale play off liquida Castellana Grotte in 3 set e vola in semifinale. Gli sopletini vincono un secondo set infinito poi nel terzo perfezionano una storica rimonta per chiudono in 90 minuti. Ora in semifinale c’è Piacenza che ha battuto Brescia.

Sestetti confermati da entrambe le parti con coach tardioli che affida nuovamente la regia a Zoppellari.

Partenza in equilibrio (5-5). Un muro su Zamagni vale il break ospite (7-5). Aguenier chiude di prima intenzione pareggiando a quota 8. Si prosegue punto a punto, poi Padura Diaz senza muro attacca fuori regalando il 12-10 ai pugliesi. Spoleto pareggia a quota 14, e coach Castellano ferma il gioco. Punteggio in equilibrio con Padura Diaz, che firma il break (18-16). Il doppio ace dello stesso Padura Diaz porta Spoleto sul 20-16. La formazione di casa mantiene il vantaggio e il muro di Zoppellari su Fiore vale il 23-18 per la Monini con Castellano che si affida al time out. Una invasione degli ospiti vale sei set-ball, la Materdomini recupera quattro punti, ma a chiudere 25-22 ci pensa Mariano.

Spoleto riparte avanti 5-3. Il muro di Zamagni su Fiore vale il 7-4 per i padroni di casa. Spoleto è attenta in copertura e Ottaviani mette a terra il punto del 10-6. Due muri consecutivi riportano sotto gli ospiti (11-10) e l’ace di Mazzon permette ai pugliesi di pareggiare a quota 11. Si prosegue punto a punto, poi Padura Diaz firma il break (16-14), ma Mazzon pareggia a quota 16. Si prosegue punto a punto (19-19), arriva il muro su Padura Diaz per il 21-19 degli ospiti che costringe coach Tardioli a fermare il gioco. L’ace di Ottaviano vale il pari (21-21). La pipe di Fiore regala il set-ball ai pugliesi, ma Zamagni annulla e si va ai vantaggi (24-24). Set infinito si prosegue fino al 32 pari, poi gli errori in attacco di Cazzaniga e Patriarca permettono agli spoletini di chiudere 34-32.

Sono gli ospiti a ripartire avanti 4 a 1. Spoleto rimane agganciata (7-5), ma i pugliesi ristabiliscono le distanze e si riportano sul 10-6. La battuta di Fiore mette in grande difficoltà i padroni di casa ed arriva il punto del 12-6. Fedrizzi sostituisce Ottaviani e la Monini prova a rientrare con Padura Diaz, che chiude il punto del 10-13. Zamagni piazza l’ace sull’ex Bertoli (11-13), Segoni sostituisce Padura Diaz (15-11). Mariano chiude di prima intenzione sulla ricezione lunga con coach Castellano costretto a fermare il gioco sul 17-15 per i suoi. Spoleto pareggia a quota 17 grazie ad un errore di Fiore, poi Zamagni firma il sorpasso. Mariano spinge sul muro e regala il break a suoi (20-18). Un muro su Fiore vale il 22-18, poi arriva l’ace di Zoppellari (23-18). Un primo tempo di Zamagni regala cinque match-ball alla Monini e a chiudere 25-19 ci pensa Michele Fedrizzi con un pallonetto beffardo.

 

 

MONINI SPOLETO-MATERDOMINI CASTELLANA GROTTE 3-0 (25-22, 34-32, 25-19)

MONINI SPOELTO: Zamagni 8, Mariano 14, Zoppellari 2, Padura Diaz 11, Ottaviani 8, Aguenier 9, Santucci (L), Segoni, Costanzi, Fedrizzi 3, Festi, Rosso, Katalan, Vindice (L). All. Tardioli

MATERDOMINI CASTELLANA GROTTE: Longo, Fiore 10, Patriarca 7, Cazzaniga 20, Bertoli 4, Gargiulo 8, Battista (L), Floris, Mazzon 2, Pilotto, Di Carlo, Campana, Primavera 1. All. Castellano

Arbitri: Feriozzi Ugo, Marotta Michele

 



Commenti