Menu sport


Approccio aggressivo alla gara e continuità di rendimento per tutti e 3 i set, queste le armi con cui la Monini Marconi ha portato a casa la vittoria domenica scorsa a Macerata. Come ha sottolineato coah Luca Monti nell’intervista post gara, “I ragazzi sono stati molto bravi perché psicologicamente non era facile reagire agli ultimi 3 set giocati contro Livorno, sono stati bravi soprattutto a non far entrare mai in partita Macerata. Se devo trovare un fondamentale che oggi ha fatto la differenza penso al servizio, due set su tre li abbiamo cominciati aggredendo forte dai 9 metri e togliendo tutti i riferimenti ai nostri avversari”.

7 gli ace messi a segno dagli oleari (3 a testa per Zamagni e Ottaviani, 1 per Mariano), ma al di là dei punti diretti tanta qualità col servizio, che ha generato grosse difficoltà in ricezione per la Menghi Shoes. Il resto lo hanno fatto gli attaccanti laterali: 13 punti col 71% di efficienza per Mariano, 14 per Padura Diaz col 75% e un totale di squadra del 68%. Anche la ricezione ha funzionato bene in casa Monini con Mariano, Ottaviani e Santucci tutti sopra il 60% di positiva e il 50% di perfetta. E poi la correlazione muro-difesa con tantissimi palloni sporcati e poi contrattaccati con efficacia.

“Ci siamo riscattati alla grande – ha commentato Romolo Mariano – perché eravamo amareggiati per l’epilogo del match in casa contro Livorno. Noi siamo un po’ crollati e loro ne hanno approfittato, questo però ci ha dato un bell’insegnamento, che abbiamo messo in pratica oggi. Quando riusciamo a partire così aggressivi e a mettere sotto l’avversario dobbiamo riuscire a farlo per tutto il match, fino a quando l’ultimo pallone non ha toccato terra”.

Sebbene il campionato sia solo all’inizio è normale rivolgere uno sguardo alla classifica. La Monini è quarta con 10 punti a una lunghezza di distanza da Livorno e due da Mondovì, con Brescia che guida in solitaria a 15 punti. Di queste quattro squadre però, solo Spoleto e Mondovì hanno già osservato il turno di riposo, e domenica si troveranno l’una di fronte all’altra al Palarota in una sfida che promette spettacolo. I monregalesi non hanno ancora perso (gli unici insieme a Brescia) e viaggiano sulle ali dell’entusiasmo, ma l’occasione di scavalcarli in classifica è ghiotta per la Monini Marconi.

Willy Padura Diaz rivolge già lo sguardo a quella partita: “Mondovì è una squadra molto forte con tanti giocatori di categoria, penso soprattutto a Morelli che è un opposto fortissimo ed anche un ex della Monini, quindi ci terrà sicuramente a far bene. La vittoria di oggi a Macerata ci da tanta fiducia per riprendere a lavorare bene come abbiamo fatto fino ad oggi. Si sente dire spesso che bisogna lavorare, vi posso assicurare che noi lavoriamo davvero tanto in palestra. Faremo del nostro meglio per non deludere un’altra volta il nostro pubblico, che aspettiamo numeroso al Palarota per sostenerci”.

I blglietti per il match sono già in vendita presso il negozio Box 25 e online al sito www.ticketitalia.com. L’appuntamento è per domenica 11 novembre alle 18.

 



Commenti