Menu sport


La Monini Marconi si prepara ad una delle trasferte più lunghe del Girone Bianco sul campo della Geosat Geovertical Lagonegro. Fino a questo momento gli oleari si sono espressi meglio lontano dal Palarota (nette vittorie sia a Roma che a Macerata), mentre in casa hanno avuto qualche difficoltà in più. Vedremo se questo trend positivo in trasferta proseguirà, di certo bisognerà fare i conti con un team alla ricerca di punti pesanti che può contare su un pubblico molto caldo. Gli spoletini, dal canto loro, sono alla ricerca di quella continuità di rendimento che serve a portare a casa obiettivi importanti sul medio-lungo periodo, partite come quella in programma domenica possono significare molto, al di là dei punti che mettono in palio.

In settimana la squadra ha riabbracciato il suo capitano Mattia Rosso, che è tornato ad allenarsi in gruppo dopo il problema muscolare all’addome che lo ha fortemente limitato sin dalla preparazione estiva. Ecco le sue parole: “Finalmente posso allenarmi coi miei compagni, anche se ovviamente procedo per gradi. Sono contentissimo perché stare fuori è alienante, soprattutto ti manca quell’adrenalina che solo il campo ti può dare, è stato difficile veder giocare i miei compagni e sapere di non potergli dare una mano. Devo dire che loro sono stati molto bravi, soprattutto i miei colleghi di reparto a sopperire alla mia assenza”

Rosso analizza anche il momento che sta vivendo la squadra: “Non mi preoccupo troppo per le due sconfitte, il percorso un po’ altalenante fa parte del momento di una squadra che è quasi completamente rinnovata e che sta lavorando per trovare i giusti meccanismi. Il nostro obiettivo si sviluppa nel medio-lungo periodo ed è per questo che ci stiamo allenando ogni giorno, l’unica strada è farlo sempre con il massimo impegno. Siamo consapevoli della nostra forza ma anche che le certezze si costruiscono con il tempo, ogni partita deve rappresentare un mattoncino, un passo in più verso l’obiettivo che tutti abbiamo ben chiaro in testa”.

Il prossimo mattoncino si chiama appunto Rinascita Lagonegro e anche qui il capitano oleario ha le idee chiare: “Ci aspetta una gara molto impegnativa per diversi motivi. Intanto perché sarà un viaggio molto lungo, poi perché il loro palasport è molto caldo e in un ultimo, ma non certo per importanza, per il fatto che la squadra è molto forte con giocatori esperti della categoria. Come noi hanno bisogno di punti e quindi cercheranno di fare bene, noi proveremo con tutte le nostre forze a vincere e se ci riusciremo avremo fatto un bel passo in avanti nel percorso di crescita di cui parlavo prima”.

E allora scopriamo questa Geosat Geovertical Lagonegro che, per la quinta stagione consecutiva, è allenata da coach Paolo Falabella. Alla sua corte sono arrivati nel mercato estivo pezzi pregiati della Serie A2 come l’opposto olandese Hidde Boswinkel, già affrontato dalla Monini Marconi nella finale playoff contro Siena, o il palleggiatore Matteo Pedron. Nomi importanti anche al centro con Lorenzo Calonico, veterano della categoria, e il giovane Alberto Marra di scuola Modena. Gli schiacciatori di banda sono Francesco Del vecchio e Jhonlenn Barreto. In classifica, Lagonegro occupa attualmente l’ottava posizione con 2 vittorie e 4 sconfitte e non ha ancora osservato il turno di riposo.

L’appuntamento è per domenica 18 novembre alle ore 18.00 al Palasport Luigi Alberti di Lauria. I tifosi della Monini Marconi potranno assistere al match in diretta collegandosi a Lega Volley Channel (piattaforma sportube).

 



Commenti