Menu sport


Ha avuto l’onore di indossare la maglia azzurra e di confrontarsi con i migliori giovani del mondo. Il talento spoletino del tennistavolo Luca Toppo nel fine settimana ha preso parte alla tappa italiana Junior & Cadet Open andata in scena a Lignano Sabbiadoro. 241 giovani pongisti di 42 paesi si sono dati battaglia per aggiudicarsi il prestigioso torneo. I mostri sacri del tennistavolo provenienti dalla Cina e dall’Europa dell’Est sono stati gli assoluti protagonisti di una quattro giorni ad altissimo livello con la squadra italiana che si è comunque difesa bene.

Per Luca della ASD TT Campomaggiore Terni, si è trattato della prima esperienza internazionale di alto livello e l’emozione di sfidare i mostri sacri dell’Europa dell’Est forse non gli ha permesso di dare il meglio di se, ma ha comunque dimostrato di avere tutte le carte in regola per vestire la maglia azzurra.

L’ esperienza Internazionale è servita a comprendere quanto bisogna impegnarsi per raggiungere obiettivi alti e confrontarsi con i top del mondo.  Per un ragazzo di 14 anni è emozionante confrontarsi con il top del tennistavolo internazionale. A Lignano Luca ha avuto l’occasione di incontrare Massimo Costantini, appena nominato il miglior allenatore del mondo, che é l’Italiano più titolato di tutti i tempi e scaldarsi coi famosi cinesi che si possono ammirare solo in tv.



Commenti