Menu sport


Al Ct Montarello stavano attendendo solo l’arrivo del Presidente Fit Roberto Carraresi per premiare il vincitore del torneo Andrea Montanari del Tennis Club 2 Valli, ma in pochi attimi per il tennista spoletino si è materializzata quella che è a tutti gli effetti una vera e propria beffa.

La cronaca dei fatti:
La finale del torneo riservato ai tennisti di IV categoria, 20^ tappa dell’Umbria tennis Gran Prix era fissata per le ore 18, subito dopo la finale del tabellone NC. Montanari si è presentato all’appuntamento con largo anticipo. Sono scoccate le 18ma l’avversario Gian Paolo Cervelli non si è presentato.  Il Giudice Arbitro del torneo, Lucio Ranocchiari, ed i dirigenti del circolo hanno più volte provato a rintracciare Cervelli telefonicamente. Il telefono squillava, ma dall’altra parte non ha mai risposto nessuno. È trascorsa circa un’ora, ma nessuno si è fatto vivo così il giudice ha riferito a Montanari della vittoria a tavolino. A celebrare la premiazione sarebbe dovuto essere il presidente Fit Roberto Carraresi che è giunto sul posto intorno alle 7 e 20. Tutto pronto per consegnare la coppa a Montanari, quando all’improvviso, poco prima delle 7 e 30, ecco arrivare niente meno che Cervelli. Fermi tutti: Il giudice arbitro si consulta con il finalista ritardatario pronto a giustificarsi, riferendo di aver capito che la finale sarebbe dovuta iniziare alle 19. Il regolamento, a detta anche del Presidente Fit Carraresi, lascia al giudice la discrezionalità di decidere se accettare o no la giustificazione: Secondo Ranocchiari si gioca e lo stesso giudice invita con decisione Montanari a scendere in campo.

Il tennista del 2 Valli che aveva già assaporato la vittoria, in quel circolo dove è cresciuto da bambino, impugna comunque la racchetta ma lo stato d’animo non è quello migliore per affrontare una competizione sportiva. L’esito della gara, arbitrata da Alessandro Bordoni, quindi è più che scontato con Cervelli che si impone facilmente con un doppio 6-2.

Inutile dire che la vittima della beffa è uscito dal campo furibondo, inveendo contro lo stesso giudice arbitro. Lo stesso Presidente del Circolo, Stefano Proietti, lo ha comunque convito a partecipare alla cerimonia di premiazione.

Doveva essere una festa ed invece è stata una beffa. Peccato per lo sport in generale, perché, forse, visto anche il folto pubblico sarebbe stato più bello assistere ad una finale non condizionata da un episodio che pone comunque una serie di interrogativi sul regolamento. Cosa sarebbe successo a quel punto se Montanari si fosse rifiutato di scendere in campo? Fino a che punto la discrezionalità del giudice arbitro garantisce i principi di equità e correttezza?

Montanari, il vincitore morale di tutta la vicenda, vista la situazione piuttosto irritante non si da per vinto e promette di presentare ricorso alla Fit.

Per la cronaca il Ct Montarello ha potuto festeggia la vittoria del tabellone NC con Francesco Fiorelli che si è imposto 6-3, 6-2 su Federico Mariani.

TABELLONE

montanariproietti


Gallery

montarello
montarello1
montanariproietti

Commenti


Contatti

Redazione: info@spoletosport.it

Telefono: 347 2412179

Spoletosport su Facebook

Editore

Associazione Anteprima

Via Nursina, 32 - 06049 Spoleto (PG)

P.IVA 02616290546

Farmacia di turno & Meteo

Farmacia di turno: Farmacia BettiViale Trento e Trieste, 63 - 06049 Spoleto (PG)

[ywsc]