Menu sport


 

La Cestistica Spoletina esce sconfitta dal Palavecchio per 56 a 65 al termine di una partita incredibile contro Soriano in cui non sono bastati i quattro tempi regolamentari per decidere il vincitore, interrompendo così la striscia di otto vittorie consecutive che l’aveva portata quarta nella classifica generale del Campionato di Promozione.

Coach Brunamonti aveva preparato al meglio la sfida dal punto di vista tattico cercando di limitare offensivamente il play/guardia Rossi, autore nella partita d’andata di 27 punti e di una grande prestazione offensiva complessiva.

Soriano, desiderosa di vendicare la sconfitta del girone d’andata, parte meglio e Rossi si mette subito in partita con una tripla senza ritmo dall’angolo. Rispondono Inverni e Filippucci con due canestri dalla media distanza ma coach Brunamonti è costretto a chiamare il suo primo time-out  dopo il canestro dall’arco di Isidori che vale il parziale di 6° 14.

Al rientro in campo la Cestistica prova a reagire affidandosi al talento di Brunamonti che riesce a segnare quattro punti di fila sfruttando il suo fisico ma in difesa manca la cattiveria giusta e Soriano finisce il quarto mantenendo un buon vantaggio (10-19).

Al rientro in campo Broganelli si inscrive alla partita con una tripla dopo una bella azione corale e Baldinotti e l’ottimo Calandri sotto canestro cominciano a fare la voce grossa, conquistando diversi rimbalzi in attacco. Soriano è costretta a chiamare subito time-out e al ritorno in campo decide di dare una svolta tattica alla gara affidandosi ad una zona-press molto aggressiva per ogni azione difensiva, che subito ha i suoi effetti costringendo a diverse palle perse i portatori di palla spoletini e ingarbugliando la trama offensiva degli avversari.

Tuttavia in attacco Soriano non riesce a costruire buoni ritmi e la staffetta difensiva Inverni-Gelmetti su Rossi lo fa uscire alla partita con 0 punti segnati a referto nel secondo periodo. La seconda tripla di Broganelli colpa il gap negli ultimi minuti del quarto e porta le due squadre all’intervallo lungo di gioco col punteggio di 23 a 26 per Soriano.

Dopo la consueta strigliata dentro gli spogliatoi di coach Brunamonti la Cestistica torna in campo con una maggiore sicurezza verso i propri mezzi iniziando in attacco a fra girare meglio la palla trovando punti dall’arco da un’inspirato Broganelli e in post da Baldinotti e Brunamonti.

In difesa la squadra ducale comincia a far salire la pressione, utilizzando anche qualche fallo, mettendo in difficoltà la squadra ospite che prova a reagire continuando con un’asfissiante zona press tutto campo che in molti casi raggiunge i limiti regolamentari. Tuttavia la squadra ospite sembra avere perso il bandolo della matassa e la Cestistica riesce a raggiungere il +7 (37-30) dopo la prima tripla della partita di Brunamonti, costruita dopo aver fatto girare bene la palla in attacco.

Ciò nonostante i ragazzi spoletini non riescono a chiudere definitivamente la partita e perdono la concentrazione in difesa, favorendo il recupero degli ospiti, trascinati dalla guardia De la Rosa. Si va all’ultimo intervallo di gara sul punteggio di parità (38-38) con un’inerzia di gara ancora molto incerta.

Soriano inizia meglio il quarto decisivo con i due tiri liberi di De la Rosa e la tripla di Rossi, che riesce a tirare smarcato dopo un blocco. Filippucci e Inverni con due piazzati tengono in partita la squadra ducale che fa fatica a trovare la via del canestro a causa dell’aggressività della zona press avversaria che può sfruttare un metro di giudizio permissivo da parte della coppia arbitrale per mettere le mani addosso agli esterni spoletini cercando di recuperare il pallone.

Comincia a salire d’intensità anche la difesa ducale che riesce a limitare le scorribande dentro l’area di De la Rosa e a conquistare diversi rimbalzi con i suoi lunghi.

Si arriva agli ultimi minuti di gioco con il punteggio in parità (48-48) dopo il 2/2 in lunetta di Baldinotti, che come al solito si fa trovare rponto quando la palla scotta. Soriano non riesce a trovare la via del canestro con i propri esterni e Brunamonti ne approfitta segnando con un bell’arresto il +2 a 30 secondi dalla fine.

Coach Azzoni chiama un time-out per disegnare un gioco in attacco per i suoi esterni ma al ritorno in campo un passaggio sbagliato determina una palla persa sanguinosa. Soriano è costretta al fallo sistematico a 15 secondi dalla fine per tentare poi di riprendere la partita e Brunamonti va in lunetta tentando di chiudere la partita.

Mette il primo libero ma sbaglia il secondo regalando la palla del pareggio alla squadra avversaria che si precipita in attacco per cercare i tre punti. Riceve la palla Isidori che fa partire la tripla del pareggio ma la palla prende il ferro, ma un esterno ospite riesce ad anticipare i lunghi avversari prendendo il rimbalzo in attacco e scaricando la palla fuori a Rossi che fa partire un tiro in salto da nove metri dal vertice laterale che finisce dentro la retina a un secondo dalla fine, nonostante il triplo collassamento difensivo su di lui di Filippucci, Broganelli e Inverni.

La Cestistica, dopo il time-out, non riesce a trovare la via del canestro e la partita rimane in parità al termine del quarto quarto di gioco ed è necessario giocare un overtime per determinare il vincitore della sfida. Brunamonti prova a rincuorare i suoi nel breve intervallo di gioco ma Soriano riesce a trovare entusiasmo ed energia dall’incredibile prodezza del suo cestista d pochi minuti prima e rubando diversi palloni con il solito De la Rosa va subito in vantaggio al primo dei cinque minuti di gioco.

La Cestistica risponde alla pressione difensiva avversaria con il canestro da sotto di Paluello dopo il passaggio smarcante di Inverni ma non riesce ad invertire l’inerzia della gara. Il quintetto ospite trova la via di canestro con Isidori e Rossi e la squadra ducale è costretta nell’ultimo minuto si gioco al fallo sistematico per tentare di recuperare.

De la Rosa non sbaglia però dalla lunetta, e sul +6 Baldinotti riesce a tenere in partita i suoi con l’ennesimo canestro da sotto ma questi risulteranno essere gli ultimi due punti della Cestistica che poi non riesce a recuperare la partita last minut come era riuscita in altre occasioni fallendo con Broganelli e Brunamonti i suoi tentativi da dietro l’arco.

Il match finisce 56 a 65 dopo la prassi dei falli sistematici fatti dalla squadra ducale nel tentativo di recuperare la partita e resta un forte rammarico per l’occasione buttata al vento, nonostante una partita giocata al di sotto delle proprie possibilità, di poter allungare la propria striscia di vittoria per poter consolidare la propria posizione in classifica.

Consapevoli che da qui alla fine saranno quattro finali i ragazzi daranno battaglia ai propri avversari.

 

(Nella foto Lorenzo Gelmetti)

 

gelmini


Commenti


Contatti

Redazione: info@spoletosport.it

Telefono: 347 2412179

Spoletosport su Facebook

Editore

Associazione Anteprima

Via Nursina, 32 - 06049 Spoleto (PG)

P.IVA 02616290546

Farmacia di turno & Meteo

Farmacia di turno: Farmacia MarcheseVia Filippo Brignone, 7 - 06049 Spoleto (PG)

[ywsc]