Menu sport


Recuperare le energie spese in una prima parte della stagione veramente impegnativa. La Clitunno è in corsa per la Coppa di Categoria (contro la Ducato) e per un posto di prestigio nel girone B di Promozione dov’è collocata esattamente al centro della graduatoria 5 punti dai play-off altrettanti dai play-out. Il periodo delle feste di fine anno sono l’occasione per stilare un bilancio della stagione in riva alle Fonti con il tecnico Mattia Canzi.

Il Foligno ha fatto il vuoto nel suo girone di Promozione. La forza dei falchetti è un’anomalia del calcio dilettantistico oppure nel calcio dilettantistico ancora girano tanti soldi?

“Vedere una società come il Foligno calcio partecipare al campionato di Promozione sicuramente è strano. Però credo che questo evento ha dato ancora più lustro e visibilità al nostro torneo. Ovvio, come si è visto non è facile per le altre contrastare una squadra con il potenziale tecnico ed economico del Foligno. Penso per tutti gli addetti ai lavori che affrontare i falchetti sia stata una bella sensazione”

Con queste premesse sulla prima in classifica, com’è stato il campionato della Clitunno, cosa non ha girato come sperato e non ha portato le positività che si speravano e cosa invece ha girato per il giusto verso ed ha portato delle positive sensazioni?

“Dopo il girone di andata reputo che abbiamo girato con qualche punto in meno rispetto alle nostre aspettative. È vero che abbiamo dovuto fronteggiare diverse assenze per un lungo periodo, soprattutto con le tante partite infrasettimanali giocate per riuscire a raggiungere la finale di Coppa, ma per questo gruppo non può e non deve essere una scusante. Sono convinto che nel girone di ritorno riusciremo a recuperare quei punticini persi per strada e far quadrare i conti a fine campionato”.

Si diceva in estate che il campionato sarebbe stato equilibrato è avvenuto questo oppure qualche squadra ha deluso o vi ha sorpreso più di tutte?

“No il campionato credo abbia finora rispettato i pronostici della partenza. È un girone duro, livellato e con una classifica corta, dove bastano un paio di partite sbagliate per far scendere o salire diverse posizioni alle squadre in lotta”.

Cosa servirà alla Clitunno per raggiungere gli obiettivi prefissati?

“Come detto prima, per la mia squadra confidavo girasse qualche punto in più. Non voglio assolutamente che ci adagiamo in una situazione di classifica tranquilla, e la sosta sarà utile per lavorare proprio sotto questo aspetto”

Come sarà il girone di ritorno e come finirà il campionato?

“Penso che il campionato verrà vinto come da pronostici dal Foligno. Per i playoff, credo che le altre squadre in lotta sicuramente dovranno cambiare marcia se vogliono ridurre il gap con il Ducato a fine campionato. Finora ha la squadra di Ricci ha dimostrato ampiamente (anche con investimenti importanti per la categoria) di voler centrare direttamente l’eccellenza. Vedremo, ora è tempo di tirare un po’ il fiato per tutti e di trascorrere il periodo di Natale con serenità. Colgo l’occasione per augurare un sereno Natale a tutti gli sportivi”.

Buone feste mister e buone feste a tutta la Clitunno dove ancora si fa calcio in tranquillità ed i risultati positivi e negativi sono accettati senza eccessivi drammi e/o felicità. Non a caso per questa tranquillità che i budget spesi per i campionati sono esigui e che al Conte Ròvero è facile vedere esordire qualche arbitro promettente. In riva alle Fonti fare calcio è una cultura e forse molte altre realtà calcistiche dovrebbero ‘ricrearsi’ nelle freschi acque ed all’ombra degli alberi cantati da Byron e Carducci. Un calcio che a volte ci manca e che qui (ed in altre poche parti dell’Umbria) troviamo fin dal lontano 1937

mattia canzi


Commenti


Contatti

Redazione: info@spoletosport.it

Telefono: 347 2412179

Spoletosport su Facebook

Editore

Associazione Anteprima

Via Nursina, 32 - 06049 Spoleto (PG)

P.IVA 02616290546

Farmacia di turno & Meteo

Farmacia di turno: Farmacia Comunale 1Via Loreto, 8 - 06049 Spoleto (PG)

[ywsc]