Menu sport


Al momento della partenza dell’ultimo biker da piazza Garibaldi, lo abbiamo visto abbandonarsi ad un gesto di esultanza; reazione più che comprensibile di una persona che rappresentava un intero fantastico gruppo di lavoro: Luca Ministrini, presidente del comitato organizzatore della quarta edizione de La SpoletoNorcia… in MTB. Tutto è filato liscio come l’olio, cosa non scontata, ma preventivabile, vista la macchina da guerra messa in campo, con l’intervento di tutto l’MTB Club Spoleto al gran completo, affiancato dai tantissimi volontari di varie associazioni spoletine e non solo.

“Se tutto è andato bene, lo si deve anche ad un lavoro di cooperazione in cui tutti si sono spesi senza risparmiare una stilla di energia. E ognuno è stato indispensabile, da Spoleto fino ai comuni della Valnerina che non hanno fatto mancare il loro apporto, soprattutto nella predisposizione dei punti di ristoro. Lasciatemi sottolineare anche che, già da qualche ora dopo il passaggio degli ultimi ciclisti, già erano all’opera delle squadre per bonificare il percorso dalla segnaletica istallata: perché il rispetto della natura viene prima di ogni cosa”.

E svegliarsi la mattina aprendo la pagine facebook della manifestazione dà ottime sensazioni, vista l’unanimità dei consensi.

“Fa senz’altro piacere che venga sottolineata la qualità di un’organizzazione che, non dimentichiamo, ha dovuto far fronte a quasi 2000 persone; ma anche la scelta di un percorso  a lungo studiato in questi mesi per poter far vedere a tutti che cosa abbiamo tra le mani”.

Vinta anche la scommessa della gara.

“Quella dell’Extreme è stata la nostra prima esperienza ed è andata bene, visto che ha permesso si aggiungere al tutto un po’ di pathos e adrenalina, con la presenza non trascurabile di più di 200 agonisti”.

SpoletoNorcia… in MTB sempre più in alto.

“Ormai non possiamo più nasconderci; i numeri parlano chiaro: siamo la realtà cicloturistica più importante del centro Italia ed entriamo di diritto nel gotha della manifestazioni nazionali”.

Cosa che riempie di orgoglio, ma anche di responsabilità.

“Responsabilità che noi continueremo a prenderci volentieri, ma che vorremmo anche condividere con chi di dovere. Ad esempio, è indifferibile il completamento del tracciato per poter arrivare a Norcia, ma è prioritaria, soprattutto per la sicurezza, la realizzazione del ponte a S.Anatolia di Narco”

E il presidente Ministrini conclude con  due cose che gli stanno a cuore.

“La prima, a dispetto di un certo strisciante pessimismo che si respira in città, è che abbiamo dimostrato come sia possibile, in poco tempo, mettere in piedi un qualcosa che abbia ricadute positive sull’economia locale”.

La seconda, un po’ più leggera, è un ringraziamento a Barbara Pedrotti, madrina e speaker della manifestazione.

“Ho sentito dire che è stata scelta perché era bella; posso dire, senza tema di smentita, che è stata fenomenale a calarsi in una parte non semplice: grande disponibilità e umiltà, poca voglia di fare la star e, soprattutto, la capacità di prendere in mano situazioni, anche ingarbugliate, che si sono presentate nel corso di un’intera giornata”.

Ulteriori valutazioni sono rimandate ad una prossima conferenza stampa che farà da consuntivo.

SpoletoNorcia2017 (mod.)3


Gallery

SpoletoNorcia2017 (mod.)3
SpoletoNorcia2017 (mod.)2
SpoletoNorcia2017 (mod.)

Commenti


Contatti

Redazione: info@spoletosport.it

Telefono: 347 2412179

Spoletosport su Facebook

Editore

Associazione Anteprima

Via Nursina, 32 - 06049 Spoleto (PG)

P.IVA 02616290546

Farmacia di turno & Meteo

Farmacia di turno: Farmacia FlaminiaVia Flaminia, 169 - 06049 Spoleto (PG)

[ywsc]