Menu sport


di DANIELE ROSSI – La Juniores della Clitunno guidata da Mister Morichi inizia alla grande il 2018, strappando un buon punto in casa contro la seconda della classe Subasio nonostante le numerose assenze pesanti. Francamente verrebbe da domandarsi come possa la Clitunno scesa in campo oggi al Conte Rovero militare sul fondo della classifica, visto tutto il filo da torcere che ha dato ad una corazzata del calibro del Subasio (senza nulla togliere alla prestazione della compagine bianconera, che ha giocato molto bene trovando anche allo scadere dei 90’ la rete dell’1-2, poi non convalidata dall’arbitro per fuorigioco).

Difatti per una buona parte della prima frazione di gara i padroni di casa hanno gestito il pallino del gioco concedendo poco o niente agli avversari: già al 1’ Trombetta riceve a circa venti metri dalla porta assisana, si coordina ed indirizza un prevedibile tiro a mezz’aria che viene bloccato senza problemi da Brufani. All’8’ Pacilio mette in area su punizione dalla trequarti un’ottima palla sul secondo palo, ma né Striano né Pellegrini riescono ad arrivarci. Al 12’ arriva una vera e propria perla di Mirabello, che dalla trequarti in acrobazia crossa in avanti per Antonini, il quale mette al centro di prima intenzione favorendo Pellegrini che ancora una volta arriva in ritardo di un soffio sulla sfera e l’azione sfuma. Tuttavia il goal è nell’aria e appena un minuto dopo D’Angelo è bravo a recuperare in area assisana una palla mal indirizzata da un compagno, per poi girarsi e calciare con potenza in basso a sinistra, concretizzando praticamente un rigore in movimento. La gioia del numero 7 campellino e dei suoi compagni dura però soltanto una manciata di minuti: il Subasio a questo punto si dà uno scossone e passa al contrattacco, trovando al 19’ la rete del pareggio grazie ad un’invenzione di Pantaleoni, il quale riceve una verticalizzazione sul filo del fuorigioco, infila la difesa biancoceleste e si porta in area dove può saltare Napoli indisturbato ed insaccare da posizione defilata. Al 28’ il terzino locale Ciamarra viene servito sulla fascia destra in zona d’attacco, ma vedendosi accerchiato da troppi avversari decide di tentare il goal con un tiro spiovente che finisce sopra la traversa di pochissimo. L’ultima azione degna di nota arriva al 34’ ed è di marca ospite: Pantaleoni lancia un siluro in area campellina mettendo alla prova i riflessi dell’estremo difensore locale, che tuffandosi respinge per sua sfortuna proprio sui piedi di Cicchi, il quale salta un difensore e spara sopra alla traversa.

Nel secondo tempo la situazione si inverte ed è il Subasio a spingere di più: al 5’ Tintillini entra in area da destra, mette al centro per Cicchi il quale però viene anticipato da un uomo della retroguardia che riesce a mettere in angolo a fil di palo, rischiando l’autorete. Un minuto dopo sugli sviluppi di un corner è ancora Tintillini a provarci saltando più in alto di tutti e spedendo appena sopra alla traversa. Al 21’ la compagine assisana si affaccia nuovamente dalle parti di Napoli, e sempre su calcio d’angolo, l’estremo difensore locale è costretto alla parata da distanza ravvicinata da un attaccante avversario, e Tinivelli è lesto a risolvere la situazione intercettando la sfera e mettendola in angolo nuovamente. Poco dopo la Clitunno guadagna una buona punizione sul fondo del campo proprio sul limite dell’area assisana. Ad incaricarsi della battuta è Antonini, bravo a pescare in area Striano il quale però stoppa il pallone senza riuscire a controllarlo, permettendo così alla difesa di intervenire. Al 25’ D’Angelo ruba palla in area e si accentra, ma infastidito dalla retroguardia riesce solo a spedire un debole tiro destinato a spegnersi sul fondo. Successivamente il Subasio reclama ben due calci di rigore, entrambi non assegnati tra le proteste: al 27’ a causa dello scontro in area biancoceleste tra Tinivelli e Cicchi, e al 33’ a causa del fallo da ultimo uomo ai danni di Pantaleoni da parte di un difensore. Al 45’ il Sig. Lukan decide di non convalidare quello che sarebbe stato il goal vittoria del Subasio: punizione dal limite dell’area, rasoterra respinto da Napoli in tuffo e rete da due passi del solito Pantaleoni, scattato però a detta del direttore di gara in fuorigioco.

Clitunno – Subasio 1-1

Clitunno: Napoli; Ciamarra, Chianella, Pacilio, Tinivelli (34’st Morosini); Striano, D’Angelo, Trombetta; Pellegrini (28’st Anastasi), Antonini, Mirabello (14’st Cali). A disposizione: Spuntarelli, Emiliani, Hasikj. Allenatore: Morichi.

Subasio: Brufani; Felicioni, Coccia, Amici (27’pt Tintillini), Luna; Ujka, Ciani, Ortolani (41’st Tomassini); Cicchi, Pantaleoni, Rustici (17’st Kaziu). A disposizione: Abdessamad, Nizzi, Busti, Dembo. Allenatore: Biribao.

Arbitro: Sig. Taras Lukan della Sezione di Foligno.

Marcatori: 13’pt D’Angelo (C); 19’pt Pantaleoni (S).

MAURO MORICHI CLITUNNO JNR


Commenti


Contatti

Redazione: info@spoletosport.it

Telefono: 347 2412179

Spoletosport su Facebook

Editore

Associazione Anteprima

Via Nursina, 32 - 06049 Spoleto (PG)

P.IVA 02616290546

Farmacia di turno & Meteo

Farmacia di turno: Farmacia Comunale 1Via Loreto, 8 - 06049 Spoleto (PG)

[ywsc]